Scoprire il Piacentino
Emilia TAP

Scoprire il Piacentino

By
on
maggio 22, 2018

Un itinerario per scoprire il Piacentino. Quello un po’ nascosto e fuori dalle solite rotte. Promesso questa volta sarà fatto solo su strade asfaltate anche se un po’ strette.

Partiamo dalla zona di Lodi per scendere verso Sant’Angelo Lodigiano. Attraversiamo il Po per passare Stradella. Siamo ancora in provincia di Pavia. A Beria deviamo per Canneto Pavese per attraversare piccoli paesi e cascine. La campagna comincia a farsi vedere.

Ancora qualche chilometro e dopo Pizzofreddo la strada comincia stringersi e le colline ci guardano da lontano. Stiamo per entrare verso i confini della Val Tidone. Il panorama è libero di farsi ammirare. A Pianello scendiamo per la SP60 e qui le colline cominciano ad avvicinarsi. La strada (stretta) è un continuo saliscendi. Continuiamo per la SP65 e anche qui non siamo coperti dagli alberi ma liberi di guidare e ammirare quello che ci circonda. Ad Agazzano scendiamo verso il fiume Trebbia per percorre per un tratto la SP45 che lo costeggia.

 

Scoprire il Piacentino
Scoprire il Piacentino
Scoprire il Piacentino
Scoprire il Piacentino
Scoprire il Piacentino

 

Questa però è una strada “banale” per cui a Perino ci sganciamo e giriamo verso l’interno. Le cose cambiano. Strada ancora più stretta parzialmente dentro il bosco. A tratti a mezzacosta con la valle sotto di noi. Il gioco si fa sempre più duro andando avanti. La strada è asfaltata ed è in buone condizioni e si viaggia bene ma stretta è stretta. Ma se volevate le cose facili e poco divertenti………

Attraversiamo il torrente Nure segno che siamo nei pressi di questa valle. Attenzione che a Croce Tornara lasciamo la strada principale per una secondaria. Qui siamo proprio persi sopra le colline. Continuiamo a salire per prendere poi la SP10 che di provinciale non ha proprio tanto ma va beh ci siamo ormai abituati. Arriviamo quindi a Gropparello per prendere però subito per una strada secondaria per la Val Nure. Proseguiamo per Ronco per poi attraversare il torrente Nure a Ponte dell’Oglio. Pochi chilometri dopo sulla statale arriviamo a Piacenza e da qui felici verso casa.

Giretto adatto a chi ama guidare, chi ama guardare e chi ama stare in compagnia di altri che amano guidare e guardare.

 

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.