Col di Tenda e della Lombarde
Francia Piemonte Strade Bianche TAP

Col di Tenda e della Lombarde

By
on
luglio 16, 2019

Sulle strade del Col di Tenda e della Lombarde. Un itinerario che può sembrare impegnativo ma che vi regalerà un sacco di emozioni.

Partiamo da Ventimiglia salendo a nord. Poco dopo il paesino di San Michele prendiamo verso la meno trafficata D93 per entrare in Francia nel Parco del Mercatour. Con i suoi 150 km di lunghezza, il territorio si estende su sei valli delle Alpi del Sud e copre due dipartimenti: le Alpi-Marittime per circa i due terzi della superficie e le Alpi-di-Alta-Provenza. La strada è abbastanza spaziosa e divertente e qui troviamo modo di spingere un po’ di più.

 

Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde

 

Adesso il gioco comincia a farsi duro. Poco prima del tunnel del Col di Tenda imbocchiamo la strada a sinistra. Una serie di vertiginosi tornanti su una strada molto stretta ci aspetta. Più avanti la strada si fa anche sterrata ma con un fondo accettabile. Arriviamo in cima al Col di Tenda entrando in Italia. un’altra serie di tornanti stretti ci aspetta.

Sorpassiamo Limone Piemonte e arriviamo a Vernante che merita una sosta. Attilio Mussino, il più famoso illustratore del Pinocchio di Collodi, ha trascorso qui gli ultimi anni della sua vita e Vernante lo ricorda  con i murales che decorano le case e le vie del centro storico. Più di cento dipinti, firmati dai pittori locali.

 

Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde
Col di Tenda e della Lombarde

 

A  Roccavione poi prendiamo a sinistra su una strada immersa nel bosco che ci porta alla Madonna del Colletto (1.304 mt.) con il suo piccolo santuario. Arriviamo a Vinadio dove è possibile una sosta per visitare il forte. Subito dopo prendiamo a sinistra per la SP255. Dpo avere affrontato una serie di tornanti la strada è a tratti immersa nel bosco o affacciata sulla valle. La strada prosegue e le montagne cominciano ad emergere dalla vegetazione. Dietro ogni curva una sorpresa.

Eccoci finalmente sul Col de la Lombarde (2.350 mt.). Rientriamo così in Francia. A Isola imbocchiamo la deviazione per la M2205. Una strada piacevole con il paesaggio di boschi d’abete. Usciti dal Parco del Mercatour deviamo per  la più divertente M32. Qui la strada è a mezzacosta sulla valle ed il divertimento “moderato” non mancherà. Questo percorso semi tortuoso continua quasi fino a Nizza. Da qui è possibile prendere una delle strade costiere a scelta che ci riporterà a Ventimiglia. Giro assolutamente consigliato da abbinare magari ad altri nelle vicine Alpi Francesi.

 

 

TAGS
RELATED POSTS
Mare e Colle di Tenda
Mare e Colle di Tenda

settembre 15, 2020

Roa Morenca
Roa Morenca

luglio 14, 2020

Monferrato sterrato

luglio 3, 2020

LEAVE A COMMENT

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.