Francia TAP

Castelli della Loira

By
on
novembre 27, 2018

Un viaggio attraverso le meraviglie dei Castelli della Loira.

Sully-sur-Loire

Partenza da Sully-sur-Loire – Vera fortezza medievale, con le sue torri, il torrione, il camminamento interno delle antiche ronde e i fossati, il castello di Sully-sur-Loire, costruito nel XIV secolo, fu in passato la dimora dei duchi di Sully. Al suo interno attendono il visitatore quadri e arazzi, ma anche una superba armatura del XIV secolo.

Il castello di Sully-sur-Loire

Meung-sur-Loire

Il castello, antica residenza dei vescovi di Orléans, la porta medievale di Amont, vestigia dei bastioni, le antiche dimore o ancora la collegiale di Saint-Liphard dei secoli XI e XIII sono testimonianza del ricco passato della cittadina di Meung-sur-Loire.
Dopo aver scoperto il suo patrimonio architettonico, non c’è nulla di meglio che una passeggiata lungo i Mauves, piccoli fiumi che attraversano la città.

Meung-sur-Loire

Il castello di Chambord

Capolavoro del rinascimento, le castello di Chambord è, con le sue 440 camere, i suoi 800 capitelli scultorei e i suoi 365 camini, il più grande dei castelli della Loira.
Questo edificio, allo stesso tempo grandioso ed elegante, dalla pianta feudale, è composto da un torrione centrale con quattro torri rotonde e da una cinta. Il suo famoso scalone a doppia elica costituisce un’autentica prodezza architettonica. Questa costruzione ingegnosa permetteva a due persone di salire e scendere le scale senza incrociarsi.
Dopo la visita degli appartamenti, passaggio obbligato alla terrazza del castello. Da lì si gode di una vista sulle migliaia di abbaini, di comignoli, di capitelli, di guglie e di cuspidi.

Il castello di Chambord

Il castello di Valençay

Antica dimora del principe di Talleyrand, il castello di Valençay, in stile rinascimentale e classico, è un vero gioiello architettonico. Qui, nel cuore del Berry, nel XIX secolo, Charles-Maurice de Talleyrand, a quel tempo ministro degli affari esteri di Napoleone Bonaparte, organizzò lussuosi ricevimenti in onore degli alti dignitari di altri paesi.
Perfettamente conservato, il castello di Valençay, indicato come monumento storico, è dotato di un bellissimo torrione rinascimentale, di un magnifico portico all’italiana con arcate, un’elegante ala in stile classico e torri d’angolo con i tetti a cupola. Attorno al castello, il bellissimo parco è un invito alle passeggiate.

Il castello di Valençay

Il castello di Cheverny

Aperto al pubblico tutto l’anno, il castello di Cheverny, che è tutt’ora abitato, è un edificio di stile classico risalente al XVII secolo. L’interno del castello, decorato da arredi, oggetti d’arte e arazzi splendidi, è eccezionale. La sua visita, da non farsi mancare, permette tra le altre cose di scoprire la camera del re, la sala d’armi, la biblioteca e il salone degli arazzi.

Il castello di Cheverny

Castello di Blois

Situata sulle rive della Loira, la città d’arte e di storia di Blois seduce immediatamente i visitatori con la sua omogeneità. Il castello reale, le abitazioni della città vecchia nonché i monumenti religiosi di Blois formano un bell’insieme armonioso. Antica residenza dei re di Francia, il castello di Blois è un edificio maestoso con la particolarità di riunire più stili architettonici: gotico, gotico fiammeggiante, rinascimentale italiano e classico. La visita di Blois prosegue per le pittoresche stradine in pendenza del centro storico.

Blois

Il castello di Chaumont-sur-Loire

Domina maestosamente la Loira e che un tempo appartenne a Caterina de’ Medici prima che la sua rivale Diana di Poitiers ne entrasse in possesso, fu edificato del XV e XVI secolo. La visita ai suoi appartamenti permette di ammirare i bei arazzi che contengono ma soprattutto le camere di Caterina de’ Medici e di Diana di Poitiers, nonché la sala del Consiglio e la biblioteca.
Dalla terrazza del castello si può godere di una vista magnifica sulla valle della Loira.

Il castello di Chaumont-sur-Loire

Il castello reale d’Amboise

Culla del Rinascimento francese, il castello di Amboise, costruito nel XV e XVI secolo dai re Carlo VIII, Luigi XII e Francesco I, domina maestosamente la Loira e i tetti di ardesia delle dimore della città vecchia di Amboise. Dopo aver scoperto l’interno del castello, passate ai giardini e alla terrazza, veri e propri belvedere dotati di una vista impareggiabile sulla valle della Loira.

Il castello reale d'Amboise

Castello di Loches

Una città medievale dal ricco patrimonio architettonico. Dominata dal profilo dell’Alloggio Reale e della torre di Agnese Sorel, la città medievale di Loches possiede un bel patrimonio architettonico sulle sponde dell’Indre. L’Alloggio Reale costituisce una splendida testimonianza del Rinascimento.

Loches

Il castello d’Azay-le-Rideau

Un gioiello del Rinascimento. Posto su un’ansa del fiume Indre in una cornice di verde, il castello di Azay-le-Rideau è una meraviglia del Rinascimento.La sua splendida facciata rinascimentale che si riflette sulle acque tranquille dell’Indre, la sua notevole scalinata d’onore dagli ornamenti scolpiti, nonché le sue belle camere arredate suscitano l’incanto.

Il castello d'Azay-le-Rideau

Castello di Villandry

Magnifici giardini rinascimentali. Il castello di Villandry, costruito nel XVI secolo, è celebre per la bellezza dei suoi giardini rinascimentali. Unici in Europa, i suoi cinque giardini – il giardino orto decorativo, il giardino ornamentale, il giardino d’acqua, il giardino dei semplici e il labirinto – ne fanno un luogo eccezionale e una destinazione da sogno per gli amanti dei giardini e delle passeggiate. Un belvedere permette di avere una bella vista su questo magnifico quadro colorato.

Il castello di Villandry,

Il castello di Langeais

Una fortezza medievale. Imponente fortezza medievale del XV secolo dotata di torri, di bastioni, di un cammino di ronda e di un ponte levatoio, il castello di Langeais possiede anche una bella facciata rinascimentale sul lato del giardino. Ragguardevole, l’interno del castello è riccamente e magnificamente decorato.

Il castello di Langeais

Il castello d’Ussé

Un castello fiabesco. Il castello d’Ussé, con le sue torri fortificate, le sue torrette e le sue guglie, assomiglia a un castello fiabesco. Questo splendido castello, che ha di che fare sognare i più piccoli come i più grandi, avrebbe ispirato Charles Perrault per la sua celebre favola, La Bella addormentata nel bosco.
Costruito nel XV e XVI secolo, e situato a Rigny-Ussé, il castello d’Ussé, tutt’ora abitato, è aperto al pubblico da febbraio a novembre.

Il castello d'Ussé

Castello di Chinon

La città vecchia, il castello medievale. Piacevolmente ubicata sulle rive del fiume Vienne, la città vecchia di Chinon è dominata dal suo castello, vera e propria fortezza munita di bastioni. Una passeggiata nella città medievale permette di andare alla scoperta di graziose abitazioni a graticcio e di dimore antiche comela Casa Rossa, il palazzo del Bailliage o ancora quello degli Stati generali, che ospita il museo della Vecchia Chinon. Dalla città vecchia, un cammino in salita permette di arrivare a piedi al castello.

Il castello di Chinon

Il castello di Le Rivau

Giardini meravigliosi. Edificio medievale dall’aspetto di fortezza, il castello di Le Rivau, situato a Lémeré, possiede dei magnifici giardini, indicati come ragguardevoli. I suoi giardini da favola, come pure il suo nuovo giardino, il sentiero dei profumi, suscitano meraviglia.

Il castello di Le Rivau

L’abbazia di Fontevraud

La più vasta città monastica d’Europa. Fondata nel XII secolo e diretta da madri badesse fino al XVIII secolo, l’abbazia di Fontevraud, cimitero reale dei Plantageneti, un tempo fu l’impianto monastico più potente della Francia.
Oggi trasformata in centro culturale, l’abbazia reale propone ai visitatori di scoprire la chiesa abbaziale romanica del XII secolo, che ospita le figure giacenti dei Plantageneti, il chiostro di Grand-Moûtier, la sala capitolare, il refettorio e le notevoli cucine romane.

L'abbazia di Fontevraud

Castello di Saumur

La perla della regione d’Angiò. Nascosta nel cuore dei vigneti angioini, la città medievale di Saumur, soprannominata “la perla dell’Angiò”, cattura immediatamente lo sguardo con il suo magnifico castello, che dall’alto delle sue torrette veglia sulla prestigiosa Valle della Loira, e il suo quartiere storico che si sviluppa lungo il fiume selvaggio.

Chateau-de-Saumur

Il castello di Brissac

Il castello più alto di tutta la Francia. Abitato dalla famiglia dei duchi di Brissac, il castello di Brissac-Quincé, grazie i suoi sette piani e alle sue 204 stanze, è il castello più alto di tutta la Francia! All’interno, durante la visita, è possibile osservare mobili d’epoca, ricordi di famiglia, arazzi fiamminghi e un teatro della Belle Époque.

Il castello di Brissac

Castello di Angers

La capitale dell’Angiò. Città d’Arte e di Storia situata sulle sponde del fiume Maine, la capitale dell’Angiò vanta un ricco patrimonio architettonico. Monumento principale della città, il castello di Anger, costruito nel XIII secolo da San Luigi, nel XIV e XV secolo fu la residenza dei duchi d’Angiò. Circondata da diciassette torri, questa impressionante fortezza medievale ospita un capolavoro: il famoso arazzo dell’Apocalisse.

Angers

Il castello di Le Plessis-Bourré

Situato a Écuillé, il castello di Plessis-Bourré, magnifico edificio del XV secolo circondato da fossati con acqua, ha fatto da sfondo a numerosi film quali “La favolosa storia di Pelle d’Asino”, “Il cavaliere di Lagardère” e “Fanfan la Tulipe”. Il torrione, le torri, i ponti levatoi, il cammino di ronda, le porte fortificate e i grandi fossati lo rendono una vera e propria fortezza.

Il castello di Le Plessis-Bourr

 

 

TAGS
RELATED POSTS
Lungo il delta del Po
Lungo il delta del Po

dicembre 8, 2020

Route Napoleon
Route Napoleon

novembre 10, 2020

Gole del Verdon
Gole del Verdon

giugno 30, 2020

LEAVE A COMMENT

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.